lunedì 28 febbraio 2011

Pam Brown- Il dolore

 
Soltanto dopo essere scesi negli abissi del dolore, riusciamo a comprendere la complessità che essere umani comporta, a provare compassione per tutte le altre creature viventi che soffrono, a rendere onore al coraggio.... e a donare comprensione, gentilezza e compagnia a coloro i quali ne hanno bisogno.
-Pam Brown-

domenica 27 febbraio 2011


Stasera sento la rabbia crescere
e sommergermi completamente!
Che senso ha la mia vita oggi?
Oggi sono un piccolo straccio usato!
Uno straccetto che serve forse ancora
per lucidare un paio di scarpe motose,
ma niente più.
Mi ami?
Non credo!!!
Se tu mi amassi
non penseresti ai tuoi equilibri familiari
ma saresti preoccupato
del mio benessere.
Tutto è fatto con superficialità
per non ferire chi i diritti li ha firmati
e non chi si è illusa di averli conquistati.
C'è rabbia in me, rabbia profonda
perché non mi sento a mio agio,
perché la solitudine mi attanaglia,
mi soffoca e mi stordisce.
Equilibrio?
Equilibrio per chi?
Per te, non certo per me!!!!
Io devo esserci quando ti fa comodo,
devo tacere e capire..capire cosa????
Capire che tutti vengono prima di me,
che le cose da aggiustare, sistemare, conciliare,
non sono quelle che fanno parte del mio mondo,
ma del tuo mondo.
Mi ami, mi chiedi?
Sì, ti amo ti rispondo...
ma da te non mi sento più amata...
ed è una mano alla gola, una ferita profonda
dovuta al mio essere qui
e a dover subire la mia inadeguatezza.
Durerà?
Chi lo sa!
So che, domani non sarà più come
è stato fino ad oggi...
Questo stasera io so!

sabato 26 febbraio 2011

Se tacete, tacete per amore.
Se parlate, parlate per amore.
Se correggete, correggete per amore.
Se perdonate, perdonate per amore.
Sia sempre in voi la radice dell'amore, perché solo da questa radice può scaturire l'amore.
Amate, e fate ciò che volete.

L'amore nelle avversità sopporta, nelle prosperità si modera, nelle sofferenze è forte, nelle opere buone è ilare, nelle tentazioni è sicuro, nell'ospitalità generoso, tra i veri fratelli lieto, tra i falsi paziente.
E' l'anima dei libri sacri, è virtù della profezia, è salvezza dei misteri, è forza della scienza, è frutto della fede, è ricchezza dei poveri, è vita di chi muore. L'amore è tutto.
-S.Agostino-

"Figli cari, abbiate un sogno! Abbiate un bel sogno, il sogno di tutta la vita.
La vita umana che ha un sogno è lieta. Una vita che segue un sogno si rinnova di giorno in giorno.
Figli miei cari, abbiate un sogno, passate la vita cercando di realizzare ...quest'unico sogno, senza distogliervi lo sguardo, senza sostare, avanzando sempre sulla stessa strada.
Ma ricordate: se questo sogno sarà piccolo, anche il frutto della vostra vita sarà piccolo; se questo sogno sarà basso, anche la vostra vita sarà meschina.
Ma se il vostro sogno sarà bello, sarà grande, sarà originale, anche la vostra vita sarà bella, grande, originale.
Un sogno così non può avere di mira l'interesse egoistico; il vostro dev'essere un sogno che mira a rendere liete non soltanto le persone tutte, ma l'intera umanità, anche quelli che verranno dopo di voi.
Se il vostro sogno sarà cosa che fa gioire tutta l'umanità, farà gioire anche il Signore".

…è il movimento dell’amore che mi appassiona. la curva descritta violentemente da un’anima verso l’altro corpo, da un corpo sessuato verso un altro genere di corpo, da un sorriso a uno sguardo. […] si tratta… del mistero dell’amore che è di essere un’acrob...azia: vola o cadi! senza deviazioni, sempre diritto. per questo è così facile. sì o no – senza vie di mezzo. per questo amare non è mai difficile salvo in apparenza. perché il contrario di “facile” non è “difficile”: è solamente impossibile. l’amore è dunque il segreto dell’acrobazia? sì, è la fiducia: è desiderare di passare nell’altro. il corpo dell’acrobata è la sua grazia. il passaggio è vertiginoso? come ogni passaggio. inutile contemplare o sondare ciò che separa: l’abisso, è sempre la nostra paura che l’inventa, ci si slancia ed è la grazia.
-Hélène Cixous-

Un padre orientale, ormai al passo supremo della vita, così si rivolse ai suoi figli:
"Figli cari, abbiate un sogno! Abbiate un bel sogno, il sogno di tutta la vita.
La vita umana che ha un sogno è lieta. Una vita che segue un sogno si rinnova di giorno in giorno.
Figli miei cari, abbiate un sogno, passate la vita cercando di realizzare quest'unico sogno, senza distogliervi lo sguardo, senza sostare, avanzando sempre sulla stessa strada.
Ma ricordate: se questo sogno sarà piccolo, anche il frutto della vostra vita sarà piccolo; se questo sogno sarà basso, anche la vostra vita sarà meschina.
Ma se il vostro sogno sarà bello, sarà grande, sarà originale, anche la vostra vita sarà bella, grande, originale.
Un sogno così non può avere di mira l'interesse egoistico; il vostro dev'essere un sogno che mira a rendere liete non soltanto le persone tutte, ma l'intera umanità, anche quelli che verranno dopo di voi.
Se il vostro sogno sarà cosa che fa gioire tutta l'umanità, farà gioire anche il Signore".

Le prime ore del mattino. Ancora non scrivi
(anzi, non provi nemmeno a scrivere) leggi solo pigramente
Tutto è fermo, tranquillo, pieno, ma
come per un regalo della musa della lentezza,
come tempo fa, nell’infanzia, in vacanza, quando a lungo
...si studiava una mappa colorata prima della gita, una mappa
che prometteva così tanto, stagni profondi nel bosco
come occhi luminosi di farfalla...
-Adam Zagajewski-

venerdì 25 febbraio 2011

 
Potete legarmi mani e piedi
togliermi il quaderno e le sigarette
riempirmi la bocca di terra:
la poesia è sangue del mio cuore vivo
sale del mio pane, luce nei miei occhi.
...Sarà scritta con le unghie, lo sguardo e il ferro,
la canterò nella cella della mia prigione,
al bagno,
Ho dentro di me un milione d'usignoli
Per cantare la mia canzone di lotta.

Mahmud Darwish

Il santo è tale grazie al peccatore e il peccatore fa da sfondo al santo.
Non c'è bontà che può inondare il cuore se il male non le sta seduto accanto.
-Anonimo-
 
Attraverso le parole ho trovato la strada più breve
verso il nome...
I poeti non gioiscono molto, e se
gioiscono non li crede nessuno...
Ho detto: Sono ancora vivo
...perché vedo le parole
volteggiarmi nel pensiero.

-Mahmud Darwish-
Sui miei quaderni di scolaro
Sui miei banchi e sugli alberi
Sulla sabbia e sulla neve
Io scrivo il tuo nome

...
Su tutte le pagine lette
Su tutte le pagine bianche
Pietra sangue carta cenere
Io scrivo il tuo nome

Sulle dorate immagini
Sulle armi dei guerrieri
Sulla corona dei re
Io scrivo il tuo nome

Sulla giungla e sul deserto
Sui nidi sulle ginestre
Sull'eco della mia infanzia
Io scrivo il tuo nome

Sui prodigi della notte
Sul pane bianco dei giorni
Sulle stagioni promesse
Io scrivo il tuo nome

Su tutti i miei squarci d'azzurro
Sullo stagno sole disfatto
Sul lago luna viva
Io scrivo il tuo nome

Sui campi sull'orizzonte
Sulle ali degli uccelli
Sul mulino delle ombre
Io scrivo il tuo nome

Su ogni soffio d'aurora
Sul mare sulle barche
Sulla montagna demente
Io scrivo il tuo nome

Sulla schiuma delle nuvole
Sui sudori dell'uragano
Sulla pioggia fitta e smorta
Io scrivo il tuo nome

Sulle forme scintillanti
Sulle campane dei colori
Sulla verità fisica
Io scrivo il tuo nome

Sui sentieri ridestati
Sulle strade aperte
Sulle piazze dilaganti
Io scrivo il tuo nome

Sul lume che s'accende
Sul lume che si spegne
Sulle mie case raccolte
Io scrivo il tuo nome

Sul frutto spaccato in due
Dello specchio e della mia stanza
Sul mio letto conchiglia vuota
Io scrivo il tuo nome

Sul mio cane goloso e tenero
Sulle sue orecchie ritte
Sulla sua zampa maldestra
Io scrivo il tuo nome

Sul trampolino della mia porta
Sugli oggetti di famiglia
Sull'onda del fuoco benedetto
Io scrivo il tuo nome

Su ogni carne consentita
Sulla fronte dei miei amici
Su ogni mano che si tende
Io scrivo il tuo nome

Sui vetri degli stupori
Sulle labbra intente
Al di sopra del silenzio
Io scrivo il tuo nome

Su ogni mio infranto rifugio
Su ogni mio crollato faro
Sui muri della mia noia
Io scrivo il tuo nome

Sull'assenza che non desidera
Sulla nuda solitudine
Sui sentieri della morte
Io scrivo il tuo nome

Sul rinnovato vigore
Sullo scomparso pericolo
Sulla speranza senza ricordo
Io scrivo il tuo nome

E per la forza di una parola
Io ricomincio la mia vita
Sono nato per conoscerti
Per nominarti
Libertà.

-Paul Eluard-

giovedì 24 febbraio 2011


Quando si ama non vi è nulla di meglio che
dare sempre, tutto, la propria vita,
il proprio pensiero,
il proprio corpo,
tutto quel che si possiede;
sentire quel che si dà;
mettere tutto in gioco e poter dare
sempre di più"'
-G. de Maupassant-

sabato 19 febbraio 2011


Tu sei il mio amore e la mia disperazione.
Tu sei la mia follia e la mia saggezza.
E sei tutti i luoghi in cui non sono stato
e che mi chiamano da tutti gli angoli del mondo.
Tu sei queste sei righe
...cui devo limitarmi per non gridare
-Henrik Nordbrandt-

martedì 15 febbraio 2011


Sapevo di conoscerti prima di incontrarti
penso di averti sognato durante la vita
sapevo di conoscerti prima di incontrarti
sono stato ad aspettare tutta la vita
Non c’è proprio nessuna rima o ragione
solo il senso di completezza
e nei tuoi occhi
vedo i pezzi mancanti
che sto cercando
penso di aver trovato la mia via
so che potrebbe sembrare più che
un po’ folle ma credo che
Sapevo di conoscerti prima di incontrarti
penso di averti sognato durante la vita
sapevo di conoscerti prima di incontrarti
sono stato ad aspettare tutta la vita.
Savage Garden

E’ bene tener presente che, indipendentemente dal numero delle persone che ci amano, ci circondano, hanno a cuore il nostro benessere e la nostra serenità, di fatto noi siamo veramente soli. Nessuno, per quanto possa esserci vicino, può comprenderci perfettamente, capire le nostre paure, le nostre speranze, i nostri sogni. Siamo ignoti perfino a noi stessi, e molti trascorrono l’intera vita nel tentativo di comprendere la loro vera essenza.Tale estraniazione può diventare fonte di grande solitudine, ma non è detto che sia sempre così. In realtà essa ci offre il destro di affrontare le nostre paure attraverso un processo di autorivelazione. Noi sapremo davvero chi siamo solo quando vorremo scavare nei recessi più profondi del nostro io. Altri scopriranno chi siamo solo quando ci arrischieremo a dischiuderci. E’ un compito arduo, in continuo divenire. Attraverso l’accettazione della nostra solitudine, possiamo finalmente intuire l’autentico peso dell’amore e il motivo per cui vivere senza amore non è davvero possibile.
-Leo Buscaglia-

Sfoglia i tuoi ricordi
cuci per loro una coperta di stoffa.
Scosta le tende e cambia l'aria.
Sii per loro cordiale, leggero.
Questi ricordi sono tuoi.
Pensaci mentre nuoti
nel mare dei Sargassi della memoria
e l'erba marina crescendo ti cuce la bocca.
Questi ricordi sono tuoi,
non li dimenticherai fino alla fine
                                                      -Adam Zagajewski-

Quando qualcuno sembra lento,
è lento in una certa direzione,
e non lo è perché manca di vita,
ma perché sta facendo qualcos'altro.
E ciò che sta facendo
è ciò che ha bisogno di fare.
Può essere qualcosa
di cui non è conscio.
Ma noi siamo inconsapevoli
di molte realtà della nostra vita.
In quell'uomo c'è la stessa vita
che è in ogni cosa.
-K.Gibran-

Ogni volta che due persone conversano,
sono sempre in quattro a parlare.
Tra i due che sono visibili
intercorre un rapporto diverso
da quello che lega i due invisibili.
Possono discutere animatamente,
mentre gli invisibili sono in pace
e nella più completa quiete,
oppure possono essere uniti nella carne,
mentre gli invisibili
sono completamente disgiunti.
-K.Gibran-

Un amico lontano
è a volte più vicino
di qualcuno a portata di mano.
E' vero o no
che la montagna ispira più reverenza
e appare più chiara al viandante della valle
che non all'abitante delle sue pendici ? 
-K.Gibran-

Voglio vivere la realtà.
Meglio che descrivere
con verosimiglianza il fuoco
è essere un piccolo tizzone vivo.
Voglio, prima o poi, semplicemente vivere
ciò che dico,
discorrere con la gente.
Voglio fare l'insegnante.
Poiché sono stato così solo,
voglio parlare a quelli che sono soli.
-K.Gibran-
 
Tutte le cose sono belle in sé,
e più belle ancora diventano
quando l'uomo le apprende.
La conoscenza è vita con le ali.
-k.Gibran-

Ognuno ha qualcosa che desidera donare:
e così, troppo spesso,
nessuno è disposto a prendere.
Poniamo che io abbia una casa
e inviti gente.
Verranno e accetteranno la mia casa,
il mio cibo e perfino le mie idee,
ma non il mio amore.
E invece proprio l'amore
è ciò che la maggior parte di noi
desidera donare sopra ogni altra cosa.
-K.Gibran-

domenica 13 febbraio 2011

 
Tu presti fede a quel che senti dire.
Ma dovresti credere
a quanto non vien detto:
il silenzio dell'uomo
si accosta alla verità
...più della sua parola.
-Kahlil Gibran-
 
C'è fra voi chi cerca
la compagnia delle persone loquaci
per timore della solitudine.
Il silenzio della solitudine
svela infatti ai loro occhi
...la loro nuda essenza,
cosa dalla quale rifuggono.
E vi sono quelli che parlano,
e senza consapevolezza né preveggenza
rivelano una verità
che sono i primi a non capire.
E vi sono coloro che hanno
la verità dentro di sé,
ma non la esprimono a parole.
-Kahlil Gibran-
 
Ho conosciuto il silenzio
delle stelle e del mare,
il silenzio dei boschi prima che
sorga il vento di primavera.
Il silenzio di un grande amore,
...il silenzio di una profonda pace dell'anima
Il silenzio tra padre e figlio
e il silenzio dei vecchi carichi di saggezza
-Edgar Lee Masters-

Benchè l'onda delle parole ci sovrasti sempre,
le nostre profondità sono sempre silenti.
-Kahlil Gibran-

Nessun rapporto umano
dà l'uno in possesso dell'altro.
in ogni coppia d'anime
i due sono assolutamente diversi.
In amicizia come in amore,
i due, a fianco a fianco,
sollevano le mani
insieme
per trovare ciò che né l'uno né l'altro
può raggiungere da solo.
-Gibran-

sabato 12 febbraio 2011


Cuore lo dimenticheremo!

Cuore lo dimenticheremo!

Tu e io stanotte!
Tu dimentica il calore che ti ha dato,
io scorderò la luce!

Quando avrai finito, te ne prego,

dimmelo, così che io cominci!
Presto, presto! Potrei pensare a lui
mentre tu perdi tempo

-Emily Dickinson-

Come ti amo? 

Come ti amo?
Lascia che ti annoveri i modi.
Ti amo fino agli estremi di profondità,
di altura e di estensione che l’anima mia
può raggiungere, quando al di là del corporeo
tocco i confini dell’Essere e della Grazia Ideale.
Ti amo entro la sfera delle necessità quotidiane,
alla luce del giorno e al lume di candela.
Ti amo liberamente, come gli uomini che lottano per la Giustizia;
Ti amo con la stessa purezza con cui essi
rifuggono dalla lode;
Ti amo con la passione delle trascorse sofferenze
e quella che fanciulla mettevo nella fede;
Ti amo con quell’amore che credevo aver smarrito
coi miei santi perduti, - ti amo col respiro,
i sorrisi, le lacrime dell’intera mia vita! - e,
se Dio vuole, ancor meglio t’amerò dopo la morte.

-Elizabeth Barrett Browning-

Soltanto non...

Soltanto non...

La vita
sarebbe
forse più facile
se io
non ti avessi mai incontrata

Meno tristezza
ogni volta
che dobbiamo separarci
meno paura
della prossima separazione
e di quella che ancora verrà

E anche poco
di quella nostalgia impotente
che quando non ci sei
vuole l'impossibile
e subito
fra un istante
e che poi
poiché non è possibile
resta turbata
e respira a fatica
La vita
sarebbe forse
più facile
se io
non ti avessi incontrata
Soltanto non sarebbe
la mia vita
 -Erich Fried-

mercoledì 9 febbraio 2011


23 MARZO 1923

Mentre l'amico caro attraversava
l'ultimo viale (filare di nodosi
addii) - più grandi degli sguardi
erano gli occhi.

Mentre l'amico amato doppiava
l'estremo promontorio (di sospiri
della mente: torna!) - più grandi delle mani
erano i gesti.

Quasi le braccia volessero lasciare
le spalle e le labbra - indietro,
a supplicare! Lottava con la lingua
la parola, il palmo con le dita...

Mentre l'ospite tenero passava...
- Signore, posa lo sguardo su di noi! -
le lacrime erano più enormi
di occhi umani, e delle stelle
sull'oceano.
-MARINA IVANOVNA CVETAEVA-

Ora che sei venuta

Ora che sei venuta,
che con un passo di danza sei entrata
nella mia vita
quasi folata in una stanza chiusa
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.
Ma te la mia inquietudine cercava
Quando ragazzo
Nella notte d'estate rifacevo
Alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m'affanava il cuore.
E tutte sue sono le parole
Che, come l'acqua all'orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,
l'ore deserte ,quando s'avanzan
puerilmente le mie labbra d'uomo
da se, per desiderio di baciare.
-Camillo Sbarbaro-

martedì 8 febbraio 2011


Amami con il tuo cuore intero 
O non dammi nessun amore,
L’amore a metà è una cosa povera,
Né legame né libera.

Devi amarmi volentieri
Anche anima e corpo,
Altrimenti trova un nuovo amore
Ed addio a te.
-Sara Teasdale-

C’è nell’intimità degli uomini un confine
che né l’amore, né la passione possono osare:
le labbra si fondono nel terribile silenzio
e il cuore si spezza per amore.
Anche l’amicizia qui è impotente, e gli anni
pieni di felicità alta infiammata,
quando l’anima è libera e distratta
dal lento languore della voluttà.
Pazzo è colui che vi si appresta,
raggiungerlo è morire d’angoscia…
Ora puoi capire perché non batte
il mio cuore sotto la tua mano.
-Anna Achmatova-

La notte è silenziosa
e nel suo silenzio
si nascondono i sogni.
-Kahlil Gibran-

 

"Eros ha scosso la mia mente"

Eros ha scosso la mia mente
come il vento che giù dal monte
batte sulle querce.

Dolce madre, non posso più tessere la tela
domata nel cuore dall'amore di un giovane:
colpa della soave Afrodite.

Sei giunta, ti bramavo,
hai dato ristoro alla mia anima
bruciante di desiderio.
-Saffo-

domenica 6 febbraio 2011

 

Se devi amarmi, per null'altro sia
se non che per amore. Mai non dire:
"L'amo per il sorriso, per lo sguardo,
la gentilezza del parlare, il modo
...di pensare così conforme al mio,
che mi rese sereno un giorno". Queste
son tutte cose che posson mutare,
Amato, in sé o per te, un amore
così sorto potrebbe poi morire.
E non amarmi per pietà di lacrime
che bagnino il mio volto. Può scordare
il pianto chi ebbe a lungo il tuo conforto,
e perderti. Soltanto per amore
amami - e per sempre, per l'eternità.
-Elizabeth Barrett Browning-


Io ti guardo, tu mi guardi!
Nel mio sguardo colgo te
che mi sei davanti,
e mi coinvolgi
nel tuo percepirmi.
Ti assimilo secondo il mio vissuto,
le mie emozioni,
la mia comprensione del mondo.
Nel guardare te,
all'improvviso scopro me stessa
I miei occhi ti osservano,
ma la mia anima ti capisce,
ti avvolge in un caldo,
tenero, immenso abbraccio.
Tu sei la mia umanità
e nei tuoi occhi
mi rispecchio!
 -AnnaMaria Ponziani-

sabato 5 febbraio 2011

Dio fece la Terra in sei giorni,
e nel settimo giorno
si riposò,
poi quando prese a fare te
ebbe bisogno di migliaia di anni
e di milioni di uomini e di donne.
Dio fece la Terra in sei giorni,
e non so cosa fece
il settimo giorno,
ma quando prese a fare me
ebbe tremendamente bisogno…
di un uomo come te.
-Maram al-Masri-

Andiamocene in viaggio, senza muoverci,
per vedere la sera di sempre
con altro sguardo,
per vedere lo sguardo di sempre
con diversa sera.

Andiamocene in viaggio, senza muoverci.
-Xavier Villaurutia-

venerdì 4 febbraio 2011

"Incontro di due mani"  

Incontro di due mani 
in cerca di stelle, 
nella notte! 

Con che pressione immensa 
si sentono le purezze immortali! 

Dolci, quelle due dimenticano 
la loro ricerca senza sosta, 
e incontrano, un istante, 
nel loro circolo chiuso, 
quel che cercavano da sole. 

Rassegnazione d'amore, 
tanto infinita come l'impossibile! 
-Juan Ramon Jimenez-

giovedì 3 febbraio 2011

“Se parlassi le lingue degli uomini
e anche quelle degli angeli,
ma non avessi l’Amore,
sarei come un bronzo che risuona
o un cembalo che tintinna.
E se anche avessi il dono della profezia
e conoscessi tutti i misteri,
se possedessi tutta la scienza
e una fede così forte da trasportare le montagne,
ma non avessi l’Amore, non sarei nulla.
E se anche distribuissi tutti i miei averi ai poveri
e dessi il mio corpo per esser bruciato,
ma non avessi l’Amore, non mi servirebbe a nulla.
L’Amore è paziente e generoso.
L’Amore non è invidioso, non si vanta, non si gonfia d’orgoglio.
L’Amore è rispettoso,
non cerca il proprio interesse,
non cede alla collera, dimentica i torti.
L’Amore non gode dell’ingiustizia, la verità è il suo fine e la sua gioia.
L’Amore tutto scusa, di tutti ha fiducia, tutto sopporta, mai perde la speranza.
L’Amore non avrà mai fine.
Le profezie scompariranno; il dono delle lingue cesserà e la scienza svanirà.
La scienza è imperfetta, la profezia limitata,
ma verrà ciò che è perfetto ed esse scompariranno.
Tre sole cose dunque rimangono:
la fede, la speranza e l’Amore.
Ma più grande di tutte è l’Amore.”
(Paolo di Tarso - Inno all’Amore)
TI AMAI
Ti amai, anche se forse
ancora non è spento del
tutto l’amore.
Ma se per te non è più tormento
voglio che nulla ti addolori.
Senza speranza, geloso,
ti ho amata nel silenzio e soffrivo,
teneramente ti ho amata come
-Dio voglia- un altro possa amarti.
-A.Puskin-
"Se tu venissi in autunno"

Se tu venissi in autunno
Se fra un anno potessi rivederti,
Farei dei mesi altrettanti gomitoli,
Da riporre in cassetti separati,
Per timore che i numeri si fondano.
Fosse l’attesa soltanto di secoli,
Li conterei sulla mano,
Sottraendo fin quando le dita mi cadessero
Nella Terra di Van Diemen.
Fossi certa che dopo questa vita
La tua e la mia venissero,
Io questa getterei come una buccia
E prenderei l’eternità.
Ora ignoro l’ampiezza
Del tempo che intercorre a separarci,
E mi tortura come un’ape fantasma
Che non vuole mostrare il pungiglione. 
-Emily Dickinson-
"Io pur sospiro"
Io pur sospiro: e' sospir vanno in vento:
io chiamo il tuo bel nome, e non risponde:
io piango indarno, dolgomi e lamento:
l'umide luci mia più non asconde
un dolce sonno: e sento un foco dentro,
che m'arde sempre e i mie' pensier confonde.
Non posso più, o mia speme fallace!
altro che lei o morte non mi piace.
-Lorenzo de' Medici-
"Sai, quando mi hai detto di sposarti"

Sai, quando mi hai detto di sposarti, mi sono
vergognata di quanto ti penso, del pensare
soltanto a te, che è persino troppo, forse.
Devo dirtelo? Ho l'impressione, mi sembra, che
nessun uomo sia mai stato per una donna ciò che
tu sei per me... Vi è mai stato qualcuno tratto
da una prigione oscura e posto sulla vetta di una
montagna, senza voltar la testa e con il cuore
che viene meno, come accade al mio? E tu dici di
amarmi di più?
Chi dovrei allora ringraziare, te o Dio? Entrambi, credo...
-Elizabeth Barret-


Cosa darei per vedere il suo volto?

Cosa darei per vedere il suo volto?
Darei - darei la mia vita - ovviamente -
ma questo non basta!
Aspetta un minuto - lasciami pensare!
Darei il mio bobolink più grande!
Così sono due - lui - e la vita!
Sapete chi è Giugno -
ecco, darei lui -
rose colte ieri a Zanzibar -
e calici di gigli - come pozzi -
miglia e miglia - di api -
canali blu
che flotte di farfalle - traversarono -
e valli screziate di margherite -

Poi ho obbligazioni in banche di primule -
doti di giunchiglie - azioni profumate -
domini - ampi come la rugiada -
sacchi di dobloni - che api avventurose
mi portarono - da mari di firmamenti -
e porpora - peruviana -

Ora - l'ho comperato -
Shylock? Rispondi!
Firma il contratto!
"Giuro di pagare
a lei - che ciò promette -
un'ora - del viso del suo sovrano"!
 Emily Dickinson